A Roma la Prima conferenza globale Fede e Sport

Nell’aula Paolo VI in Vaticano dal 5 al 7 Ottobre 2016 si e’ percepita  la vera natura dello spirito olimpico tanto promulgato dal   barone Pierre de Coubertin  con l ‘istituzione del Comitato internazionale Olimpico nel 1894 a Parigi.

La prima conferenza globale “Fede e Sport ,organizzata dal Pontificio Consiglio della Cultura con la guida del Cardinale Gianfranco Ravasi, ha ospitato i Leader delle più importanti tradizioni religiose . La cerimonia di apertura è  stata presieduta da Sua Santità Papa Francesco, con il Segretario Generale  delle Nazioni Unite Ban Ki-moon,  e il Presidente del Comitato Olimpico Internazionale Thomas Bach, ospiti d’eccezione. Papa Francesco ha valorizzato il prezioso servizio che lo sport rende all’umanità  attraverso i valori dell’inclusione, ispirazione e coinvolgimento.” Mettetevi in gioco, nella vita come nello Sport “. Questo è  il forte messaggio ispiratore del Santo Padre insieme ai partecipanti alla manifestazione: Alessandro Del Piero, Lorena Bianchetti,Giusy Versace, Igor Cassina,Odette Giuffrida, Valentina Vezzali,Amaurys Perez.

Presenti anche il Sindaco Raggi, il presidente del Coni Malago’, Luca di Montezemolo, il principe Ranieri di Monaco.

Sei i principi ispiratori della Conferenza: Rispetto, Amore,Gioia,Compassione,Equilibrio che hanno già  ispirato un movimento formato da grandi campioni, atleti, giovani, sportivi, club , organizzazioni.

“Lo sport , ha dichiarato il Cardinal Ravasi, è  un linguaggio universale comune dei popoli che genera una vera cultura del dialogo”.

Passione e umiltà  nella testimonianza di un grande campione del calcio Alessandro Del Piero che ha aperto la cerimonia  della Prima Conferenza  palleggiando  davanti al Santo Padre.

A conclusione delle riflessioni,  il via ai lavori per  la seconda conferenza del prossimo anno in Germania.

Allianz , il partner ufficiale dell’evento.

“Lo Sport è  uno strumento per raggiungere altri risultati”. Pierre de Coubertin

Angela Nasone
images

Rate this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *